top of page

Momenti di formazione alternativa

Ogni reparto all’interno di un’impresa necessita di momenti di confronto collettivi e individuali.

Parliamo di attività utili alla crescita personale e professionale delle proprie risorse umane perché, ammettiamolo, fare formazione non è più sufficiente.

FORMAZIONE IN AZIENDA

Garantire ai collaboratori una continua crescita professionale attraverso la partecipazione a corsi di formazione e di aggiornamento è sempre utile. Tuttavia si tratta di attività che dovrebbero essere date per scontate per il successo della propria impresa.


Anni fa su Linkedin spopolava questo dialogo:

“Cosa faccio se investo sulla formazione di una risorsa e poi questa se ne va?”

“Pensa se non investi su questa e rimane”.

Oggi dovrebbe essere consolidato e metabolizzato quanto sia utile e necessaria la formazione in una realtà lavorativa.

Se si tende a far crescere ogni singolo collaboratore infatti si avrà un team coinvolto e competente in grado di fornire soluzioni innovative.


MOMENTI DI CRESCITA

Il problema dei dipendenti in azienda è legato alla sedimentazione. Più si sta in una realtà lavorativa, più si farà fatica a trovare strategie alternative da proporre poiché, vivendo quotidianamente un ambiente lavorativo, si perde la “freschezza” del mercato.

Infatti quando si inizia a lavorare per una nuova impresa si recepiscono svariate informazioni e in quel momento si è in grado di fare tantissimi collegamenti “out of the box” con il proprio background lavorativo. Questo perché le nostre sinapsi sono impegnate a recepire dati nuovi e relazionarli con consapevolezze metabolizzate.

Nel tempo si perde questa capacità. Per questo motivo è necessario garantire ai proprio collaboratori momenti per dare uno sguardo all’esterno.


PROPOSTE ALTERNATIVE

Permettere alle risorse umane di avere uno spazio di crescita personale alternativo può essere un ottimo metodo di mantenere uno stato di pro-attività e pensiero alternativo in azienda.

Ecco alcuni esempi da mettere in pratica:

  • Un’ora al mese di sguardo a riviste, social e video su YouTube non legati al proprio settore di riferimento così da vedere come altri si muovono nel mercato e sforzare la propria mente a spostare il proprio ragionamento;

  • Visite a mostre e musei di arte così da stimolare la propria sensibilità e i propri orizzonti;

  • Ingresso a fiere ed eventi di altri settori per capire come si sta evolvendo la presentazione al pubblico di altre imprese e ragionare sul proprio brand-azienda.

L’obiettivo è permettere a ciascuno, con la propria modalità, di mantenersi aggiornato sulle tendenze del mercato e non solo sulle proprie competenze. Il mercato infatti, indipendentemente dal settore di appartenenza dell’impresa, rispecchia le scelte e le modalità di ragionamento delle persone e della società, quindi i metodi di consumo e le strategie applicate in altri ambiti, potrebbero essere utili per un nuovo ragionamento interno all’impresa.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page