top of page

Benefit per le nuove generazioni

Ormai è chiaro: le nuove generazioni in azienda non si lasciano stupire solo dal contratto lavorativo, ma cercano ambienti aziendali stimolanti e in cui esprimersi con serenità.

Per questo alcuni reparti di risorse umane stanno sviluppando percorsi e attività rivolti principalmente all’attrazione di giovani collaboratori.


Proposte di attività per le proprie risorse umane

  1. programmi di sviluppo professionale - proporre la partecipazione a corsi, workshop, mentorship e business coaching al fine di garantire ai propri dipendenti di migliorare le competenze e progredire con la carriera personale.

  2. flessibilità dell’orario - garantire non solo la possibilità di fare smart working ma anche l’ingresso in azienda a orari personalizzati così da combinarsi al meglio con le loro esigenze private.

  3. momenti dedicati all’inclusività - spazi e riflessioni interne all’azienda per permettere a tutti di esprimersi e di valorizzare la D.E.I. (acronimo di diversità, equità e inclusione).

  4. attività sostenibili - giornate a tema sostenibilità ambientale e sociale per definire e prendere coscienza di un reale impegno aziendale su questo argomento.

  5. fondo cultura - rimborso spese per i dipendenti che sono andati a teatro, al museo o ad altre occasioni di crescita personale.

  6. playlist personale - inserire nel pc una libreria personalizzata o un account dedicato si Spotify così che il proprio team possa ascoltare la musica che più aggrada.

Conclusioni

Conciliare il lavoro con gli impegni e la vita personale è diventata la nuova priorità nella ricerca di un impiego. Il tema dell'equilibrio casa-lavoro riguarda non solo la salute psico-fisica dei collaboratori, ma anche il rispetto delle loro priorità di vita.

Per questo le aziende dovranno sempre più permettere ai propri collaboratori di integrare alla sfera lavorativa le priorità della sfera privata capovolgendo così vecchi e consolidati modus operandi.

53 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page